ICT e organizzazione: innovazione flessibile, graduale ed economica

postato in: Riflessioni | 0

Autore: Roberto Gallerani

Per piccole e medie imprese, ma non solo, grande è l’importanza di collaborare  in rete favorendo  lo svolgersi distribuito delle attività aziendali  e  l’impiego di risorse poste nel territorio  su scala geografica.  Il lavoro stesso dei singoli, pur nella necessaria integrazione al lavoro di gruppo richiede sempre più la possibilità di operare da luoghi e sedi diverse senza rinunciare alle sinergie, alla conversazione ed alla condivisione di materiali ed informazioni.

La collaborazione e la cooperazione a distanza  la creazioni di reti di attività e finache di impresa, comporta nuove esigenze di organizzazione  e di strumenti atti alla  condivisione di dati, informazioni e documenti, comunicazione e per  il coordinamento delle attività di risorse e gruppi di lavoro distribuiti su  area geografica nazionale/mondiale (“ufficio virtuale”, “co-progettazione” , “collaboration tools” , ecc)

Parallelamente  il mercato è cambiato e sta tuttora cambiando rapidamente. Emergono nuovi fattori determinanti: la relazione diretta con i clienti acquisiti o potenziali, una conversazione paritetica , la creazione e la gestione di gruppi di interesse che favoriscano ed alimentino il  coinvolgimento e la partecipazione alle proposte aziendali consentendo anche suggerimenti, critiche e valutazione della propria offerta.

Sempre più clienti vogliono infatti interagire  con il produttore o il fornitore del servizio anche prima di aver stabilito una relazione commerciale, fornendo in questo modo anche molte idee e suggerimenti  per migliorare le soluzioni proposte. Tutto questo porta a parlare di “social CRM”

Ancora l’importanza della  gestione delle idee come  elemento di novità e crescita assume sempre più un connotato strategico. Un nuovo business oppure il miglioramento  delle condizioni in cui si  crea  quello attuale sono legati alla capacità di  favorire, coltivare e sviluppare nuove idee.

Questo processo di “gestione delle idee” è inoltre correlato alla capacità di saper sviluppare conversazioni trasparenti e proficue, sia internamente all’azienda che con l’esterno.

■ La “creatività” è la capacita di concepire qualcosa di originale e inusuale

■ L’ “innovazione” è la realizzazione di qualcosa di nuovo

■ L’ “invenzione” è la creazione di qualcosa mai realizzato prima e che viene riconosciuto  come  unico in sé

Il tutto si basa sulla capacita di “incubare” nuove idee trasformandole poi in progetti e risultati.

Il processo può essere sviluppato all’interno e/o verso l’esterno dell’impresa. Se è indirizzato  all’esterno, in un processo di social CRM, migliora l’immagine aziendale, rafforza il rapporto con il mercato ed i clienti e ne può aumentare il numero.

Vi siete mai trovati a riflettere su una di queste opportunità ?

Idea management ed Idea business – Favorire, sviluppare  le idee  trasformandole  in valore e business aziendale

E’ l’organizzazione dei processi per l’incubazione, l’aggregazione e lo sviluppo delle idee aziendali, fino all’individuazione di percorsi di business che possano anche portare a “spinoff” o “startup”. Questo implica l’integrazione di competenze che vanno dalla gestione aziendale e dei processi, fino all’ICT nei suoi aspetti organizzativi, di gestione e realizzativi.

Virtual office – consentire il lavoro  coordinato di risorse distribuite nel territorio

E’ l’organizzazione e la gestione delle imprese o dei collaboratori in rete comunque distribuiti sul territorio. Ciò comporta l’organizzazione distribuita delle funzioni e dei processi  aziendali, l’utilizzo di soluzioni software (“open source”) e servizi per la creazione di “uffici virtuali” (condivisione di informazioni e documenti, comunicazione, pianificazione e coordinamento delle attività, web meeting, ecc)

Social CRM – sviluppare e favorire la relazione con i clienti ed il mercato attraverso la conversazione

E’ l’estensione degli approcci  di marketing e di vendita attraverso l’impiego di tecniche, metodi, organizzazione e strumenti orientati alla conversazione diretta con il mercato ed i clienti, utilizzando le tecnologie web/enterprise 2.0 unite ad  un solido approccio organizzativo che ne sappia valorizzare l’impiego nel contesto aziendale.

Come affrontare queste esigenze con flessibilità ed economia … ?

Se si è convinti dell’importanza di quanto sopra, si potrebbe pensare che occorrono prodotti software estremamente sofisticati e costosi, che le proprie risorse sono insufficienti e non preparate, di non essere ingrado di affrontare con  “coscienza” questa crescita/evoluzione, rischiando di doversi affidare a un fornitore di prodotti  perdendo il pieno controllo del processo di innovazione.

Ma non è così … perchè …

  • Si puo impiegare molto software open source di ottima qualità
  • Si può ricorre a molti servizi Saas (Software come Servizio a canone), alcuni open/free ed altri a prezzi competitivi
  • Si possono integrare le funzionalità di open source e servizi Saas attraverso un progetto
  • Attraverso le competenze per analizzare, organizzare le attività, selezionare le soluzioni, progettare l’integrazione ed avviare la soluzione,  mediante  professionisti, ingegneri dell’informazione, che operano con etica professionale (DPR  328/2001) per il commitente quando serve e per il tempo che serve, dall’interno dell’azienda come risorse dell’azienda per il valore e la crescita dell’azienda. E questo facendo crescere contemporaneamente le risorse umane aziendali attraverso  l’affiancamento e la partecipazione ai lavori svolti, con l’obiettivo di trasferire le capacità necessarie per la gestione in autonomia di quanto realizzato.

Gli Strumenti  sono quelli  del web/enterprise 2.0:

  • Content Management Systems
  • Business Social network  e Social media
  • Sistemi per la valutazione,  sondaggi/questionari
  • CRM  e Social CRM
  • Tools per la collaborazione ed il lavoro  a distanza (“ufficio virtuale”)
  • Gestione elettronica dei documenti
  • Wiki ed archivio  delle idee e delle esperienze
  • ………

rafforzati da  esperienze e competenze, capacità di analisi,  organizzazione nel contesto aziendale, consapevoli che non può esistere alcuna informatizzazione senza organizzazione.

Ulteriori approfondimenti in CLICCA QUI


--Clicca qui per PDF--



QR Code
Condividi:

Lascia un commento

Per effettuare l'invio ti chiediamo di completare sotto, per dimostrare che sei una persona * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.